IT

Governance

La nostra governance riflette i valori fondamentali su cui è costruita la nostra azienda e le pratiche che adottiamo per garantire il successo e la tutela degli interessi di tutti i nostri stakeholders.

Aree di Business

Competenze, innovazione e sostenibilità sono ingredienti imprescindibili per il raggiungimento dei risultati nelle nostre aree di business: Infrastrutture, Edilizia Pubblica ed Edilizia privata.

Sostenibilità

Sostenibilità ambientale e salvaguardia del territorio.

Careers

Entra a far parte del nostro team e ispira gli altri con la tua professionalità.

Cantiere aperto per la nuova sede di via Torino della Camera di Commercio di Venezia Rovigo: al via la fase dei lavori interni

Il nuovo complesso della Camera di Commercio di Venezia Rovigo otterrà la certificazione LEED BD+C Gold promuovendo l’innovazione e la sostenibilità

Venezia – Rovigo, 15 maggio 2024 – Oggi si è tenuto l’evento di presentazione “cantiere aperto” della nuova sede camerale di Mestre, con la possibilità di visitare l’edificio grazie ad un tour guidato realizzato da Manelli Impresa S.p.A., azienda che sta eseguendo i lavori di costruzione. La nuova sede, a fine lavori, otterrà la certificazione LEED BD+C Gold per l’elevato valore degli approcci progettuali e costruttivi orientati alla sostenibilità energetica ed ambientale.

L’evento, che è stato aperto dai saluti istituzionali del Vicepresidente Vicario della Camera di Commercio di Venezia Rovigo, Gian Michele Gambato, e dal Prorettore di Ca’ Foscari con delega ai Rapporti con il territorio, Antonio Marcomini, ha coinvolto esponenti locali del settore dell’edilizia sostenibile, università del territorio, ordini professionali, aziende operative nel cantiere e professionisti accreditati.

L’evento, che ha coperto l’intero arco della giornata, si è svolto in quattro sessioni: due panel al mattino presso l’Auditorium Danilo Mainardi di Ca’ Foscari, un panel nel pomeriggio presso il futuro Auditorium della Camera di Commercio e la visita guidata al cantiere di Manelli Impresa S.p.A. dalle ore 15:00. Subito dopo i saluti istituzionali è intervenuto Marco Mari, Sustainibility Advisor, illustrando “La giusta transizione nella filiera dell’ambiente costruito”.

Il primo panel, “Rigenerazione urbana e edilizia sostenibile: tendenze, opportunità e buone prassi tra pubblico e privato”, ha avuto come relatori: Iris Visentin, Segretario Chapter Veneto-Friuli-Venezia Giulia di GBC Italia e Piercarlo Romagnoni, Direttore Dipartimento di Culture del Progetto IUAV. 

Nel secondo panel, “Rigenerazione urbana: una strategia tra filiera, attori e peculiarità dei territori. Dibattito alla presenza degli Ordini Professionali”, sono intervenuti: Alessandro Costa, Direttore Generale della Fondazione Venezia Capitale mondiale della Sostenibilità; Enrico Giovannini, Presidente comitato scientifico ASVIS – Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile; Antonio Marcomini, Prorettore vicario UNIVE, con delega ai Rapporti con il territorio con la moderazione di Roberto Crosta, Segretario Generale di Unioncamere Veneto e Marco Mari.

Nel pomeriggio, prima della visita guidata in cantiere, il terzo panel si è focalizzato sulla presentazione dell’edificio grazie agli interventi di Andrea Giaretto, direttore lavori – Tecno Service Camere, che ha illustrato le caratteristiche di sostenibilità della nuova sede camerale, di Manelli Impresa S.p.A., azienda esecutrice dei lavori e di Rise Italia srl, azienda di supporto al RUP nel percorso di certificazione.

 

Dichiarazioni

GIAN MICHELE GAMBATO – VICEPRESIDENTE VICARIO DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI VENEZIA ROVIGO

“L’evento di oggi acquista particolare importanza in quanto è la riprova dell’impegno della Camera di Commercio in tutte le manifestazioni che abbiano come comune denominatore la sostenibilità e il rispetto per l’ambiente. L’importante investimento che sta sostenendo la CCIAA, con risorse proprie, per la realizzazione di una nuova sede ha quale fondamento principale la sostenibilità intesa come risparmio energetico e qualità del vivere e lavorare quale equilibrio tra il benessere personale e l’attenzione al proprio lavoro. Un modello che vuole rappresentare uno stimolo culturale per tutte le istituzioni impegnate nell’importante processo di rigenerazione urbana.”

 

LAMBERTO BIANCONE – DIRETTORE TECNICO EDILIZIA – MANELLI IMPRESA S.p.A.

“Il Compendio immobiliare in corso di realizzazione è costituito da due fabbricati principali: l’edificio dei nuovi uffici della CCIAA di Venezia Rovigo e l’edificio della Stazione Sperimentale del Vetro. Il loro progetto, pur trattandosi di edifici con funzioni essenzialmente diverse, è stato concepito, per quanto possibile con criteri uniformi privilegiando l’adozione di sistemi e materiali che consentissero un’economia di risorse. La struttura, ad esempio, è stata progettata sfruttando la sinergia tra acciaio e calcestruzzo armato, mentre per tamponature e rivestimenti esterni sono stati principalmente privilegiati i cosiddetti sistemi a secco. L’edificio dei nuovi uffici della Camera di Commercio presenta spazi uffici con destinazioni d’uso che si differenziano, a seconda del piano, in uffici aperti o meno al pubblico. Sono inoltre presenti aree di accoglienza, sale riunioni, uffici di rappresentanza e operativi. L’Edificio della Stazione Sperimentale del Vetro presenta destinazioni d’uso differenziate che comprendono uffici e laboratori a supporto tecnico-scientifico dell’intera filiera del vetro (produttori, trasformatori, utilizzatori di vetro, produttori di materie prime, refrattari e impianti destinati all’industria vetraria). Le strutture degli edifici sono state dimensionate in modo tale da assolvere ai requisiti di resistenza e portata riferiti alle destinazioni di utilizzo previste, nonché per rispondere alle esigenze specifiche acquisite nel corso degli approfondimenti progettuali condotti. I livelli di dotazione e finitura dei vari ambienti sono volti a garantire il comfort senza perdere di vista la praticità di utilizzo, gestione e manutenzione. La sostenibilità è una scelta che va perseguita  sia  ‘a priori’ nella fase della progettazione,  che nella fase esecutiva e comporta pertanto, nell’arco dell’intero processo, un’attenzione particolare alla scelta di sistemi e di materiali coerenti con l’obiettivo di realizzare entrambi gli edifici con un’elevata incidenza di produzione di energia rinnovabile (estendendo l’installazione degli impianti fotovoltaici all’intero complesso) nonché mediante l’impiego di materiali ad alte prestazioni di isolamento termico grazie ai quali si otterrà un notevole risparmio energetico”.

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
post
careers
progetti